giovedì 6 settembre 2012

Che CAVOLO di post! (Vellutata di cavolo viola)




Il viola è un colore particolare per me. Non sono superstiziosa o meglio, dipende dai momenti. Ci sono dei periodi in cui lo sono quasi in modo morboso e altri in cui nemmeno ci penso. In ogni caso, trovo che il viola, in tutte le sue sfumature, sia un colore stupendo e in particolar modo nel cibo: portato in tavola fa decisamente la sua porca figura! A volte mi chiedo perché non abbiano etichettato l'ocra come "colore porta iella" piuttosto che il viola! Che poi, perché mai lo hanno etichettato così? Comunque sia, dovevo preparare un piatto che fosse viola e mentre giravo per il supermercato ho notato quel bellissimo cavolo viola che non avevo mai visto prima (sono fuori dal comune lo so ù.ù) e senza pensarci un secondo ho deciso di metterlo nel carrello. Ne è venuta fuori una vellutata oltre che piacevolissima da guardare, buonissima da gustare (anche fredda, credetemi, nel caso in cui da voi facesse ancora troppo caldo). Se poi la utilizzate come crema di accompagnamento, darà quel tocco di colore in più che renderà il piatto unico.

(Se non aggiungete l'aceto balsamico, è un piatto perfetto anche per i vostri bimbi. Il gusto è molto delicato ed è leggera nonostante l'utilizzo del cavolo, che può risultare un tantino pesante. Aggiungeteci dei formaggini e sono sicura che i più piccoli si divertiranno un sacco a mangiare questo piatto viola :) )





Ingredienti
  • 1 cavolo viola 
  • 1 patata media 
  • 1 scalogno
  • 2 cucchiai d'olio extravergine d'oliva per rosolare
  • un pizzico di paprika
  • un pizzico di pepe 
  • un pizzi di sale
  • 2-3 cucchiai di aceto balsamico (facoltativo)

Preparazione
Fate soffriggere lo scalogno a fette in una padella con 2 cucchiai di olio evo per 2-3 minuti, sino a quando sarà dorato e tenetelo da parte. Fate bollire un pentola di acqua salata e intanto tagliate a pezzi il cavolo, pelate le patate e tagliatele a cubetti. Quando l'acqua bolle, aggiungete il cavolo e la patata e cuocete sino a quando sono teneri (non di più). Scolate tenendo da parte un bicchiere dell'acqua di cottura. In una grossa ciotola unite il cavolo, la patata, lo scalogno, l'olio dello scalogno, il pepe, la paprika, il sale e frullate il tutto sino a quando otterrete una crema liscia (se risulta troppo densa aggiungete l'acqua di cottura che avete tenuto da parte). Aggiungete l'aceto, mescolate e servite.





Con questa ricetta partecipo a





22 commenti:

  1. Hai ragione il viola che hai ottenuto è davvero molto bello e la vellutata mi fa proprio venire una gran voglia di assaggiarla, complimenti

    RispondiElimina
  2. Ohhhhhhhhhhhhhhhhh! Eccomi qui cara Sabri, a fare un bel tuffo in questo piatto che nella sua semplicità mi rapisce letteralmente. sai che l'ho fatta anch'io col cavolo viola, ma il colore non è venuto così tenue, forse le dosi o magari ci ho messo un poco anche di porro, fatto sta che la tua è bellissima, Complimenti anche per le belle foto :))
    e Grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Cinzia! Io avevo paura che il colore tendesse piu` al rosa, ma quando ho visto il risultato sono stata davvero soddisfatta, e` risultata una tonalita` di viola splendida, ben oltre le mie aspettative :)
      Un abbraccio

      Elimina
  3. Che bel piatto viola!!!
    Il cavolo rende proprio benissimo!!

    ciao loredana

    RispondiElimina
  4. intrigante questo piatto!!
    il colore di questa vellutata mi piace tantissimo...è anche alla moda!!
    ciao ciao
    anna

    http://profumidipasticci.blogspot.it

    RispondiElimina
  5. Seppur io prediliga le vellutate dai colori chiari (come il finocchio o i cannellini) o molto intensi (come il verde dei piselli e menta o arancio della zucca e della carota), questo viola caspita mi fa impazzire.
    E' invitante "cavoli" e così fashion! ;-)
    Bravissima!
    Un bacioneeeeee

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie :) io trovo che in generale le vellutate abbiano dei colori splendidi!

      Elimina
  6. No ti prego, è bellissima!!!
    (e sicuramente anche buona)
    Complimenti sia per la vellutata che per le fotografie ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma grazie! Io direi buonissima :) finalmente si avvicina la stagione per gustarsele al meglio!

      Elimina
  7. bravissima,
    una vera delizia questo "cavolo di post"!!
    Dalla vellutata alle foto!!
    Un bacio dalle 4 apine

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille, davvero!
      Un abbraccio

      Elimina
  8. Bellissimo davvero questo piatto a base di cavolo, e che cavolo!!
    Io avevo fatto una zuppa di questo tipo taaanto tempo fa e la tua vellutata è venuta benissimo.
    a presto, Vale

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie :) Non credevo avesse così successo, vista la sua semplicità :)

      Elimina
  9. Bellissima!!Non amo il cavalo (lo ammetto..) ma a vedere le tue foto questa vellutata è davvero invitante! Chissà..magari la provo ;)
    Marta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sarebbe una bella soddisfazione riuscire, con delle semplici foto, a fartela provare nonostante non sia uno dei tuoi piatti preferiti :)

      Elimina
  10. Meravigliosa questa vellutata. E il blog, bellissimo!Baci e buona giornata,
    Cristina

    RispondiElimina
  11. Una crema bellísima y saludable un plato muy agradable de comer,abrazos y abrazos.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...